BENVENUTI!

BLOG DEDICATO AI CULTORI DI STORIA DELLA MEDICINA



Traduttore

STORIA DELLA MEDICINA

venerdì 16 aprile 2010

De Ribera e il piede torto

Nell’opera di De Ribera si incontrano spesso ritratti di gente umile o con deformità fisiche. E’ il caso del fanciullo con una deformazione del piede, forse un piede torto congenito. L’autore affronta spesso ciò che è diverso, non bello, e lo esprime non per meravigliare ma per portare all’attenzione degli osservatori quella parte di umanità che solitamente la società vuole ignorare.

Riferimento: J. De Ribera, Lo storpio,1642, Parigi, Louvre
http://www.wga.hu/art/r/ribera/2/bandy.jpg

1 commento:

  1. Si potrebbe ipotizzare anche un caso di acondroplasia?

    RispondiElimina